La colonna sonora del vostro Natale

Non ci posso fare niente: anche in pieno agosto mentre guido mi viene in mente questo motivo (ognuno ha le sue stranezze finanche incomprensibili a se stessi).

Sta di fatto che tempo fa ho realizzato una compilation con una serie di brani natalizi, l’ho regalata alle persone più care e questo per me è il brano che mi avvicina di più al Natale:
ha un qualcosa di soffice e nostalgico, di ovattato e bianco, di luce soffusa dietro le finestre.
Ha odori, sapori di casa e luci ad intermittenza.
Ha la lucidità dell’asfalto dopo la pioggia ed i colori tremolanti delle insegne addobbate a festa.
Ha il bianco e nero di film di annata, la morbidezza di un divano ed il calore di un plaid logoro.
Ha la voce di Frank Sinatra, lo sguardo beffardo di Cary Grant e la dolcezza di Judy Garland.
Ha l’ipocrisia del periodo natalizio ed al contempo la verità che cova dentro di noi.

Ma sopratutto ha qualcosa di lontano, di triste, sa di tempo perduto che ciclicamente torna ogni anno eppure sempre diverso.

Ed il vostro brano di Natale?

Informazioni su Avv. Gerlando Gibilaro

Avvocato - esercita presso la Corte di Appello di Palermo

  1. valeriacristina

    Uao!!! Gerlando, che dire … l’ho letto due volte, ascoltato una volta la canzone e credo di essermi totalmente riconciliata con una festa che di soffice, di calore non sembra avere più niente. Ieri ho tirato fuori le decorazioni che ho a casa … e devo confessare che le avrei rimesse a posto, se non avessi pensato a delle persone che non ho il tempo di vedere molto e conto proprio su queste feste per riuscire a passare un poco di tempo con loro. Un sospiro e ho pensato a Kermit, la rana del muppet show … sì lo so la mia è una mania … rane ovunque … e ho iniziato a canticchiare le musiche del The Muppet Christmas Carol (la mia musica di Natale da anni). Ho inserito il cd nel portatile, sparato il volume al massimo ed ho iniziato a scegliere come decorare la casa … un fiocco di qua, una coccarda di la, una stella rossa con campanelle attaccate dove possano risuonare al minimo soffio di vento (secondo voi quanti angeli metteranno le ali?). Avevo anche preso una serie di piccole mollettine con decorazione natalizie per chiudere pacchetti. Erano sparse sul tavolo, la mia mano ha trovato un nastro di raso verde, l’altra mano ha iniziato ad appenderle al nastro, i miei piedi mi hanno portato in cucina davanti al frigorifero … adesso ho un nastro con decorazioni natalizie che pende sulla porta del frigo trattenuto da una calamita con una riproduzione di un quadro impressionista. Rimaneva da sistemare solo il presepe … nella libreria. Un libro ha offerto il suo dosso come supporto per il sughero, un altro come parete di roccia e nella parte di libreria che amo di più ho costruito quello che per me è il Natale.

  2. Natale povero anche di canzoni, quando ero piccola. Niente alberi, nè presepi (entrano nella mia storia più recente).
    Solo quella tristissima canzone “Tu scendi dalle stelle”.
    Quando, finalmente arriva, anche per me, il Natale più opulento, mi trova con un “Dio è morto” e con altri pensieri nella testa, tra picchetti e occupazioni. Il Natale festa borghese, non si celebra!
    Solo gli anni ottanta e la nascita della prima figlia, inaugureranno “Natale in casa mia”. Albero e presepe monumentale, Murgia e Lucania, macchia mediterranea e pini loricati, pare di stare a Cinecittà. Si tagliano assi, si costruiscono muretti a secco, si va in campagna a raccogliere muschio e corteccia. Si prendono sassi levigati dal mare per il rio e il laghetto.
    Intanto, con la bimba cantiamo “Jingle Bells” e danziamo Jitterbug Waltz di Fats Waller.
    Così siamo arrivati ad oggi. Sempre io e Lilla abbiamo la nostra compilation di Natale, ma siamo grandi e ci piace cantare a squarciagola, con tanta ironia “Last Christmas” di George Michael.
    angela

  3. pazquale

    Non è la mia preferita di Natale (l’ho solo in vinile e non riesco a trovarne una versione digitale), ma a me piace anche questa: http://www.youtube.com/watch?v=ltiY-BqvOIU

    Ciao,
    A

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: