L’Archivio di Radio Radicale. Incontro a Roma il 27 maggio.

Se vi è una radio in Italia che svolge una vera e propria funzione istituzionale, quella è Radio Radicale.
In tal senso vorrei segnalare che Radio Radicale e la Facoltà Scuola Speciale Archivisti e Bibliotecari (SSAB) della Sapienza Università di Roma, in collaborazione con il Dottorato di ricerca in “Storia d’Europa”, terrano l’incontro-dibattito dal titolo: “L’Archivio multimediale di Radio Radicale: un patrimonio per la storia, l’informazione, la democrazia”, che si terrà martedì 27 maggio 2008, alle ore 10 presso la Sala convegni della SSAB della Sapienza Università di Roma. Roma, P.le Aldo Moro 5.

L’Archivio è composto da oltre 300.000 media (cassette, nastri, mp3, real audio/video), che rappresentano le fonti sonore dei più importanti avvenimenti della storia istituzionale, politica, sociale e culturale italiana a partire dalla fine degli anni settanta del novecento: questa è la consistenza, fino al febbraio 2006, dell’archivio sonoro di Radio Radicale.

La documentazione conservata nell’Archivio sonoro di Radio Radicale può essere suddivisa in base alle sue caratteristiche in: Archivio Istituzionale; Archivio Giudiziario; Archivio dei Partiti e Movimenti Politici; Archivio delle Associazioni, dei Sindacati e dei Movimenti; Archivio Culturale.

Qui per contattare l’Archivio.

Informazioni su Avv. Gerlando Gibilaro

Avvocato - esercita presso la Corte di Appello di Palermo

  1. fangospaziale (Enrico Spedale)

    Conosco questo archivio poiché sono stabilmente sintonizzato su Radio Radicale (qui da noi e sui 92.00 in Fm); e al mattino, generalmente, dopo la replica di “Stampa e Regime” tra Pannella e Bordin – siamo intorno alle 04.00 – me li ascolto.
    Personalmente consiglio sempre di ascoltare Radio Radicale: fa bene! Magari tre volte a giorno prima dei pasti principali, ma anche dopo. Secondo studi recenti infatti, condotti su un campione di 1000 persone, risulterebbe che aumenta le relazioni sinaptiche in entrambi gli emisferi cerebrali.

  2. Somehow i missed the point. Probably lost in translation 🙂 Anyway … nice blog to visit.

    cheers, Sheepcote.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: