Ciao Guido

Oggi ci ha lasciato Guido Pagnucco, Direttore Medico di Ematologia presso l’Ospedale Civico di Palermo.
Volevo salutarlo da queste pagine scritte con amici e fra amici perché so che a lui avrebbe fatto piacere essere ricordato in un luogo informale come questo.

Guido lascia una grande eredità professionale, ma sopratutto umana.

Spero che noi tutti, i suoi colleghi e l’intera Città di Palermo sia capace di raccoglierla e portarla avanti.

Per il sottoscritto e per quanti lo conoscevano da vicino rimane un vuoto incolmabile.

Ciao Guido.

Informazioni su Avv. Gerlando Gibilaro

Avvocato - esercita presso la Corte di Appello di Palermo

  1. Oggi Palermo piange la perdita di uno scienziato, ma soprattutto di un uomo eccezionale – nel senso letterale del termine: caso particolare, unico, che fa eccezione. Fuori dall’ordinario.
    Per me sei stato e rimarrai l’amico, il fratello, il compagno di tante avventure vissute insieme, ma soprattutto rimarrai il padre amorevole che ti portavi dentro come un inscindibile habitus.
    Lasci un vuoto incolmabile a chi ti ha incontrato nel tuo lavoro, come collaboratore o come paziente, a chi ti ha incontrato anche una sola volta per strada e a chi ha potuto riconoscere in te quell’aura mistica che infodeva sempre l’incontro col tuo sguardo.
    Guido, lo so… ti ricorderanno tutti per la tua immensa intelligenza di uomo di scienza, per quella emotiva e per la purezza del tuo sguardo sul prossimo, mai finalizzato all’acquisizione mercenaria di denaro, di successo o di egoico quanto narcisistico consenso: soltanto chi ti ha conosciuto sa di cosa sto parlando.

    Ciao Guido,
    rimarrai sempre vivo nel mio cuore fino a quando sarò vivo, perché la tua eredità spirituale vivrà per sempre in me e in tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerti e frequentarti.

  2. Paolo Arculeo

    Ho notato sempre neglio occhi e nel portamento di Guido un eccezionale tratto di signorilita’ e di eleganza professionale ed umana ,un senso di intrigante e vivo mistero che ben conoscevano coloro che hanno
    avuto la fortuna di incontrarLo!Come molte testimonianze hanno significato in occasione della cerimonia regiosa tenutasi nella Cappella del reparto di Oncologia dell’Ospedale Civico in occasione del Trigesimo , ed in particolare il collega Spilotros , era proprio una estrema e dolce fragilita’ che avvinceva quanti Lo stimavano ed amavano!
    Con stima e con affetto.
    Paolo Arculeo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: