Chi e Cosa

Cronache, commenti, suoni ed immagini.

Tutto nasce così, ed ha a che fare:

  • con la volontà di ricordare e di dare una casa comune al nostro tempo;
  • con l’intenzione di condividere quanto abbiamo da raccontare;
  • con la scusa per poter perdere del tempo;
  • con il fatto che il tempo è sempre poco;
  • così, per ridere;
  • con la perfida Albione.

Quelli dei CoCo:

Gerlando:

Lisaconte:

Sono un tipo a cui piacciono le parole e i mille modi di poterle intrecciare.
Una persona che si professa atea ma che rinnega questa realtà nell’istante stesso in cui ricorda che esiste la scrittura e tutti i diversi modi per esprimere la propria creatività.
Alcuni mi chiamano Topoliz perché Lisa è in parte il mio nome, perché uso il naso per capire se una cosa mi piace e infine perché, un tempo, facevo parte anche io del cast di “Cenerentola”.

Ange:

Valeriacristina:

Se per ogni desiderio che ho in me, nascesse un fiore, una pianta o un albero, la Terra, dallo spazio, apparirebbe azzurra e verde.
Mi nutro di libri, distribuisco parole … in alcuni casi componendo frasi di senso compiuto, in altri … beh! sorvoliamo; adoro mangiare, mi rilasso cucinando … però le descrizioni mi riescono più saporite.
Ah dimenticavo: non suono ma strimpello il violino … come si fa? Si fa, si fa!

Mafalduccia:

…sono qella che sono e per ciascuno sono vista con il loro occhi.
Se per esmpio dessi uno schiaffo in faccia a 10 persone diverse ( tendando di scieglerli eguali per età,sesso situazione ambientali,situazione economica ,etccc) ognuno di essi reagirebbe in modo diverso.
Cioè la realtà è unica :sono io che dò uno schiaffo ma i soggetti che lo ricevono sono diversi. Potrebbe esserci quello che sta immobile e non capisce, l’altro che mi darebbe un atro schiaffo, l’altro ancora che mi direbbe con dolcezza che cosa mi é successo, l’altro che mi ammazzerebbe e così di seguito.

eleanor72:

Come sono? Bhè, prendete 165 centimetri di lino, un quintale di ciccia morbidosa, un tubetto di tempera rosa “porcellino da latte” per l’incarnato, una tavoletta di cioccolato fondente al 75% per gli occhi, dei trucioli di abete scuro per i capelli ed un violino tedesco per la voce.
Poi il mare in tempesta per le idee che mi bazzicano in testa; un bosco misterioso per il carattere: luci, ombre ed un segreto non sempre svelato ed accuratamente celato; una manciata di Winnie The Pooh, uno spruzzetto di Faust e di Elfi Noldor, tre pizzichi di Sant’Agostino, una presa di Cartesio, un quarto di San Paolo e tre etti di Galileo. Shakerare il tutto ed eccomi qua :o)